Druma

Druma

Paradiso Religioso dei Mercanti

Druma.jpg
La Kalistocrazia di Druma (pronunciato kal-IHS-TOK-razia di DROO-muh) è una terra sazia di ricchezza del commercio, governata dall’alto profeta di una strana religione laica che valorizza la ricchezza e il commercio sopra ogni divinità. Questa religione pervade ogni livello della società del Druma, tanto che i seguaci di Kalistrade si favoriscono l’un l’altro in tutte le trattative. Le altre religioni vengono tollerate, ma i loro seguaci raramente vanno lontano, in quanto la maggior parte della Risplendente Burocrazia che governa Druma, così come quasi tutti gli altri cittadini della nazione, sono fedeli alle profezie.
drumamap.jpg

Governo

Il Druma è governato dalla Risplendente Burocrazia, l’ente direttamente responsabile della gestione della nazione. Purtroppo, in una nazione che valorizza la ricchezza al sopra di tutto, sono poche le persone che desiderano restare in un lavoro che garantisce una paga costante, ma non l’opportunità di far progredire la propria ricchezza. I membri della burocrazia tendono a rimanere lì al massimo per un decennio, mentre cercano altre opportunità altrove. Sopra la burocrazia governa l’Alto Profeta Kelldor.
Mentre i dipendenti della burocrazia non sono in genere mercanti ricchi, il ruolo del profeta non è un lavoro semplice. Il governo di una popolo ossessionato dalla ricchezza e l’abilità nel destreggiarsi nelle connessioni politiche che ne conseguono rendono l’Alto Profeta una delle persone più influenti del Mare Interno.

250px-Prophet_of_Kalistrade.jpg

Relazioni Estere

I rapporti del Druma con le nazioni confinanti sono a dir poco interessanti. Ossessionato dal commercio, il Druma è principalmente interessato ai paesi vicini come partner commerciali e poco altro. Il Molthune, a est, è visto come una nazione inconsapevole del suo potenziale. Il Druma possiede in segreto ampi territori dell’Isger, e progetta di acquistarne altri con il sopraggiungere dell’"ora della vittoria" (vedi Profezie di Kalistrade). Il Druma non riesce a capire gli strani principi egualitari dell’ Andoran, il suo vicino a sud, e i ricchi cittadini di Macridi trovano che interagire con quella gente che (secondo i Drumani) non conoscono il suo posto sia piuttosto tedioso. La nazione ha puntato avidamente i suoi occhi sul Kyonin e sul potenziale inutilizzato del regno degli elfi. Navi mercantili salpano costantemente verso Viridoro (la sola città della nazione elfica che permette l’ingresso agli umani) nella speranza di stabilire delle trattative commerciali stabili.

Storia

L’area che comprende l’odierno Druma non è sempre stata un regno umano; infatti, prima della fondazione del Druma, queste terre appartenevano ai nani. Per primo vi fu il regno nanico di Tar Taargadth che si espanse nel -5133 CA. Più tardi, dopo la caduta del Tar Taargadth, la zona venne divisa tra i cinque regni nanici di Gardadth, Saggorak, Doggadth, Grakodan e Taggoret. Per quasi 800 anni questi piccoli regni di nani lottarono gli uni contro gli altri in piccole battaglie e guerre. Ironia della sorte, furono gli umani a soffrire di più da queste guerre rispetto ai nani. Gli esseri umani che risiedevano nella zona furono divisi tra i proclami, spesso contraddittori, dei re nani. Poi i Profeti di Kalistrade, usando le loro abilità di negoziatori commerciali, portarono finalmente la pace tra le nazioni contendenti.

Nel 2332 CA i nani dei Monti dei Cinque Re firmarono l’Accordo di Kerse, che non solo portò la pace tra le nazioni naniche, ma concesse anche agli esseri umani che risiedevano nella regione autonomia e un significativo controllo sulla ricchezza mineraria della zona. Questo pose le basi per la nascita del Druma. Quando i regni nanici caddero uno ad uno per mano degli orchi tra il 2497 e il 2526 CA, la presa degli umani, e quindi dei Profeti di Kalistrade, si fece più serrata, formando l’inizio della moderna nazione di Druma. Da allora i Profeti di Kalistrade hanno guadagnato una stretta mortale sul Druma con le loro profezie, che oggi formano la religione ufficiale della nazione.

Geografia

La posizione centralizzata del Druma, fra le acque affollate del Lago Encarthan e le rotte commerciali dell’Isger che conducono fino al Mare Interno, la rende un posto ideale per una nazione di commercianti, e i suoi ricchi giacimenti minerari garantiscono al Druma di non essere mai a corto di merci da esportare. Druma si trova tra il Lago Encarthan a nord e i Monti dei Cinque Re a est e a sud. Il suo confine orientale con il Molthune è l’unica frontiera non definita da una caratteristica naturale. Il Druma stesso è prevalentemente collinare e gran parte del suo territorio è dominato dalle montagne, che costituiscono i due lati della frontiera. Mentre la natura collinare del terreno non lo rendere ideale per l’agricoltura, la ricchezza mineraria che vi si nasconde ha contribuito a rendere il Druma una nazione estremamente ricca.

Kalistrade.jpg

Le Profezie di Kalistrade

La cosa più interessante della gente del Druma è la loro adesione quasi universale alle Profezie di Kalistrade. In nessun altro luogo dell’Avistan c’è una densità così elevata di seguaci. Secondo le Profezie, i seguaci devono rispettare regole severe sulla dieta e sul sesso, indossare solo vestiti bianchi e portare dei guanti per evitare il contatto con quelli al di fuori del culto. Il principio fondamentale delle Profezie è quello di raggiungere un patrimonio personale tale da giustificare il proprio valore nell’ordine celeste. Questa credenza significa che le manifestazioni di ricchezza sono importanti per i cittadini del Druma, che spesso vengono portate all’estremo: è consuetudine, ad esempio, che i grandi mercanti indossino gioielli e monili per migliaia di monete d’oro. Nonostante questo, pochi sarebbero così stupidi da derubare un seguace delle Profezie, in quanto sono in grado di comprare protezioni magiche, scrutamenti, assassini e sono inoltre spesso protetti dai membri della Lega Mercenaria: la milizia speciale del Druma.

Fonte: http://www.pathfinderwiki.com/wiki/Druma

Druma

Seven Fallen Angels The_Wanderer_Master