Seven Fallen Angels

07 - La cripta della non-morte

Ma anche di vecchi amici che si incontrano...

La cripta della non-morte
20 Gozran 4716

Mancano poche ore ormai alla partenza, ma c’è ancora il tempo per assolvere ad un paio di incombenze. chen.jpg Infatti Ingrid Odeber vuole vedere gli avventurieri e chiede loro di dirle una parola segreta che solo loro conoscono. La parola scelta sarà Pathfinder. Sentita la parola, si allontana verso un tavolo e per diversi minuti effettua calcoli e scribacchia qualcosa. Alla fine consegna loro un messaggio in codice (costituito da una sequenza alfanumerica) da consegnare al Generale Marusek.
La seconda incombenza è quella che vede Serge farsi fare un bellissimo tatuaggio da Chen, un Tian i cui tatuaggi sembrano risvegliare poteri inconsci.
Il gruppo parte alla volta di Kerse, ed il viaggio è su strade battute piuttosto tranquille.

1 Desnus 4716

Il gruppo giunge a Macridi dove la presenza della Lega Mercenaria è assai massiccia, e devono pagare un pedaggio per entrare in città. Durante la sosta nella taverna del Giusto Guadagno, il gruppo incontra un drappello di nani, della città di Rolgrimmdur, patria natìa di Farin e Hookun. 250px-Five_Kings_Mountains_symbol.jpgProprio quest’ultimo riconosce nel Capo Brigata un suo vecchio commilitone, Falstad Whildhammer e, forse un po’ avventatamente, decide di andarlo a salutare. Lo stupore iniziale cede il passo ad uno scambio di battute fredde, come se tra i due ci fosse una vecchia ruggine. Hookun è anche costretto a spogliarsi e a mostrare qualcosa sulla sua spalla al vecchio amico, forse un tatuaggio. Dopo questo scambio di battute il Capo Brigata ordina (obbedito all’istante) di lasciare la locanda, stizzito e forse un po’ schifato dal discorso avuto con Hookun, che comunque rassicura il resto del gruppo che non ci saranno problemi, e che al limite risponderà al Concilio qualora ce ne fossero.

2 Desnus 4716

Il gruppo riparte, ed il giorno seguente si accampa nei pressi di un bosco. Farin viene spinto da una misteriosa compulsione ad avventurarsi da solo nel bosco, dove trova un’antica cripta bianca, alla quale non riesce ad accedere. Dopo aver riunito il gruppo, e grazie anche alle prime luci dell’alba, il gruppo riesce a penetrare all’interno della piccola cripta.

La cripta è umida. Alle pareti la muffa ha attaccato i bassorilievi, che ora sono seminascosti e luridi. Le colonne di marmo, un tempo bianco, sono ora incrostate di nero sudiciume. Un imponente sarcofago inciso con strane rune e simboli troneggia al centro della sala rotonda. Sul suo coperchio l’incisione di un teschio imbavagliato.

Anche Serge e Hookun sono arsi dalla smania di aprire quel sarcofago, mentre Calcifer e Chaalan sembrano resistere a questo impulso. Il sarcofago viene aperto dopo che uno spiraglio d’aria sembra provenire da sotto il suo coperchio, e infatti una scala oltre l’apertura conduce ad un passaggio sotterraneo che sfocia in una sala.

La sala è ampia e rettangolare, di bianche pietre di marmo. In fondo alla sala intravedete un grosso scrigno, mentre sul lato est una grata chiude una piccola alcova, e su quello ovest una grossa porta. Tutta la scena è sinistramente illuminata da un fuoco di colore verde/azzurrognolo, che arde in un enorme braciere a pavimento al centro della stanza, che vi lascia senza fiato. Tre orrendi cadaveri animati guardano ipnotizzati il fuoco, ma si accorgono della vostra presenza, e si scagliano contro di voi, spalleggiati da uno sciame di creature con occhi rossi, piume ed ossa.
carrion.jpg
⚔ Ghoul (2) – Ghast – Carrionstorm
Ghoul.jpg
Il combattimento con questi non morti è piuttosto violento, ma il gruppo riesce ad averne ragione, così come riesce a sconfiggere il coriaceo “scrigno”, che si rivela essere nient’altro che un oggetto animato, privo di contenuto.

⚔ Baule (oggetto Animato medio)

Comments

The_Wanderer_Master

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.